Occasione! Ultimi pezzi!

20170219_194410

Nuove di zecca e perfettamente valide! Modello 2016, collezionale tutte!

Quello che vi propongo oggi è un affare. Un affare come non ne potrete mai fare, qualcosa di paragonabile solo all’acquisto di azioni Apple nel 2003 per rivenderle 10 anni dopo (14 dollari e spicci all’inizio, contro circa 500 al termine).

Credetemi, non dovete farvelo sfuggire.

L’offerta di oggi prevede un lotto di Tessere PD originali, autografate da Matteo Renzi, che stanno già diventando oggetto di culto per i collezionisti e gli elettori di Silvio Berlusconi.

Come saprete, oggi 19 febbraio 2017, l’Assemblea Nazionale ha visto le dimissioni del Segretario Nazionale e l’annuncio ufficioso della scissione di parte del PD, con la contestuale convocazione del Congresso anticipato.

E nonostante tutta questa carne al fuoco, oltre ad un segretario sullo spiedo, queste tessere salvate dal naufragio e gelosamente conservate, sono ancora qui, pronte all’uso, ma ancora per poco. Pensate a cosa potreste farne! Non lasciatevele sfuggire. Prima che finiscano su Ebay e raggiungano cifre stratosferiche, posso offrirvele a soli 15 euro! Ricordatevi della Apple!!! Continua a leggere…

Il dono della sintesi

Domani c’è la direzione nazionale del PD.

Con una legge elettorale proporzionale e con un premio di maggioranza alla coalizione, prendi la vocazione maggioritaria, la butti nel cesso e tiri lo sciacquone.

Altrimenti un bel congresso take-away. E alla fine la Große Koalition, ché i responsabili li troviamo sempre.

La cerque mette la ghianne

Avrei voluto scrivere un fiume di parole riguardo a quei rappresentanti delle istituzioni che nell’occasione delle ultime emergenze – e mi riferisco soprattutto a Sindaco e Prefetto – hanno dimostrato tutta la loro inadeguatezzapassando il tempo a lamentarsi di essere stati abbandonati e a guardare increduli “il cerino” che avevano in mano, invece che caricarsi le responsabilità che competevano loro (il cosidetto cerino era in omaggio con la fascia tricolore, o pensavano che lo stipendio e il ruolo erano solo per i tagli di nastro?), avrei voluto aggiungere altro inchiostro per far notare come l’empatia interessata di alcuni esponenti politici – così vicini alle “esigenze” di una popolazione martoriata, per convenienza o per semplice ignoranza – servisse solo a stimolare nervi già scoperti in tante persone emotivamente provate da terremoti, nevicate e black out, ma poi ho visto questo:

senza-titolo-2

Missione compiuta, signo’… (speriamo che non sia tutta sua madre)

e mi sono ricreduto. Continua a leggere…

Collateral Beauty. Meglio i maiali canterini.

Collateral Beauty

Ecco la vera bellezza collaterale di cui parla il film: nonostante abbiano fatto un lavoro di merda, il film ha incassato i miei 7 euro. Bello, no?

Ecco la vera bellezza collaterale di cui parla il film: nonostante abbiano fatto un lavoro di merda, il film ha incassato i miei 7 euro. Bello, no?

: pubblicitario ciclomane in depressione per morte della figlia trascina i suoi problemi fino alla vigilia di Natale, in una storia scritta da uno sceneggiatore senza talento, convinto che nessuno sulla faccia della Terra abbia mai letto Canto di Natale di Dickens.

Era forse dai tempi della prima raccolta di poesie di Sandro Bondi che le associazioni ambientaliste non valutassero di fare causa ad uno sconosciuto per lo spreco di carta utilizzata per buttare giù la sceneggiatura di 97 minuti di film inutile, melenso, lento, ridondante e brutto come Collateral Beauty. Continua a leggere…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: