Archive | luglio 2017

Sogno di una notte di mezza estate

Tratto da una storia vera.

Lo zainetto ed il suo contenuto, esattamente nel sogno, come nella realtà…

Stanotte ho fatto un sogno di cui ricordo esattamente ogni dettaglio. E’ una cosa rara, e ne ricordo persino l’orario di svolgimento, dalle 6.36 alle 8.09 (il suono della sveglia). 93 minuti di cinema visionario, ben 1 in più della durata degli applausi di fantozziana memoria, roba che ho pensato di vendere la sceneggiatura a Lynch, ma siccome a me Lynch fa schifo non se ne farà nulla.

Nonostante i mezzi tecnici a disposizione fossero scarsi, il sogno era girato troppo bene per evitare di interrogarsi sul suo significato, e a questo punto ne sono certo, nella sua onirica coerenza parlava del PD. Assurdo, ma in fondo Lynch, assurdo e PD nella stessa frase non dovrebbero sorprendere nessuno.

Premetto che erano giorni che volevo scrivere di politica nazionale, ma complice il caldo, la mia voglia era nulla, ma a questo punto è chiaro che Deus lo vult, e il segno mandatomi è stato chiaro. Cercherò di esplicitare il significato della sceneggiatura, come fossi un Freud qualunque.

Si comincia.

Continua a leggere…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: