La cerque mette la ghianne

Avrei voluto scrivere un fiume di parole riguardo a quei rappresentanti delle istituzioni che nell’occasione delle ultime emergenze – e mi riferisco soprattutto a Sindaco e Prefetto – hanno dimostrato tutta la loro inadeguatezzapassando il tempo a lamentarsi di essere stati abbandonati e a guardare increduli “il cerino” che avevano in mano, invece che caricarsi le responsabilità che competevano loro (il cosidetto cerino era in omaggio con la fascia tricolore, o pensavano che lo stipendio e il ruolo erano solo per i tagli di nastro?), avrei voluto aggiungere altro inchiostro per far notare come l’empatia interessata di alcuni esponenti politici – così vicini alle “esigenze” di una popolazione martoriata, per convenienza o per semplice ignoranza – servisse solo a stimolare nervi già scoperti in tante persone emotivamente provate da terremoti, nevicate e black out, ma poi ho visto questo:

senza-titolo-2

Missione compiuta, signo’… (speriamo che non sia tutta sua madre)

e mi sono ricreduto.

Ve li meritate gli incompetenti e i paraculi, ve li meritate i giri di waltzer, ve le meritate le riunioni a porte chiuse, vi meritate le scuole fatiscenti, vi meritate il maquillage delle facciate degli edifici pubblici, vi meritate tutto.

Perchè non capite un cazzo.

Avete bisogno che qualcuno vi ricordi che il coinvolgimento emotivo non è un criterio di valutazione oggettivo, che la laurea in ingegneria all’università della vita e il master in progettazione sismica delle strutture ottenuto solo per aver figliato, non hanno valore per sottoscrivere una perizia di agibilità o per elaborare studi di vulnerabilità sismica, che seppure abbiate tutto il diritto – presi personalmente – di non mandare vostro figlio a scuola, questo non vuol dire che possiate sostituirvi alle autorità per interrompere un pubblico servizio.

Perchè è inutile spiegarvi la differenza tra una crepa sull’intonaco di una tamponatura in mattoni forati e una su una trave di calcestruzzo armato, perchè siete incontrovertibilmente una folla di isterici invasati, che chiudono occhi e orecchie davanti a spiegazioni che sono incapaci di comprendere, urlando “pensate ai bambini”.

Ma in fondo siete i sommelier del terremoto, quelli di “secondo me era almeno un 7”, quelli del complotto, quelli che considerano la Commissione Grandi Rischi alla stregua della Sibilla Cumana. Quelli che mettono in discussione il lavoro di un professionista sulla base delle sensazioni.

Quelli che in caso di emergenza sono pericolosi per sé e per gli altri, perchè alla razionalità preferiscono l’isteria.

Un branco di lemmings, animaletti dolci, simpatici, coccolosi, ma che non capiscono un cazzo. E pensando ai vostri figli, non posso che ricordare che “la cerque mette la ghianne”.

Annunci

Tag:, , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: