Archive | aprile 2016

Referendum trivelle. Le ragioni del SI spiegate a chi non ha speranza di comprenderle.

SI

Manifesto ingannevole che utilizzeremo per i nostri nobili scopi. Contro quelle merde di inquinatori, amici dei petrolieri, corrotti che sostengono il fronte del NO. (attenzione almeno una delle definizioni sopra riportate è vera)

Oggi scrivo sul nulla. E lo faccio per voi.

Anzi, per una volta, evito di parlare a pochi e mi rivolgo davvero a tutti, con tutto ciò che ne consegue. Oggi parliamo di referendum sulle trivellazioni, e ne parliamo nel modo che tutti possono comprendere: a cazzo di cane.

Questa volta mi sembra inutile addentrarmi in tecnicismi e sviscerare il quesito referendario, come se parlassi con persone in grado di capire qualcosa – ho detto che voglio parlare a tutti… -, quindi utilizzerò argomentazioni comprensibili ad una popolazione convinta di essere esperta, un giorno sì e uno pure, in tutto lo scibile umano, dalle adozioni alle coppie omosessuali alle ragioni del primo posto in Premier del Leicester. Perchè è così che funziona ormai, inutile argomentare su solide basi, se vuoi che il messaggio passi, deve essere un messaggio del cazzo.

Perchè spiegarvi il quesito referendario? Vorreste pure leggerlo? Perchè spiegarvi le ragioni del sì e del no, e magari le forzature dell’una e dell’altra parte? Ve ne fregherebbe qualcosa, a voi convinti che da anni siamo governati da Presidenti del Consiglio “non eletti da nessuno”?

Diciamoci la verità e adeguiamoci al fallimento del suffragio universale, finchè saremo costretti a subirlo. Continua a leggere…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: