Lettera ad un tesserato (romano) sfigato.

marino

Trollare: lo stai facendo alla grande! Daje!!!

Caro tesserato del PD romano,

io te vojo bene come se tu fossi normale, però pure tu eh…

Che c’avevi un partito locale de merda lo sapevi, pieno de gente che faceva pronuncia’ il proprio cognome alla francese, perchè ai camerati piaceva de più, pieno di amici dei neri, tu pensavi gli extracomunitari invece erano Carminati e soci cooperativi, tu te credevi Mario Brega comunista-cossì, inceve chi decideva veramente faceva il tifo pe’ Alemanno, coi tassinari che pijavano a calci Bersani e gli amministrativi dell’Atac che cantavano Faccetta Nera (e tu, porello, compravi pure i biglietti e gli abbonamenti FALSI che trovavi in vendita normalmente… perchè tu sei onesto!).

‘nsomma, che chiudevi gli occhi pe’ non vede’ perchè sei de sinistra e poi hai votato il marziano perchè Gentiloni ti faceva caga’ e Sassoli che-vo’-questo-mo’? io lo sapevo, e lo sapevo che t’eri addormentato sperando di tornare ai fast del primo giubileo del Rutellone, però comincio a pensa’ che tanto normale non sei davvero.

Tenette Orfini commissario per un anno mentre ti dà lezioni di politica?! O te sei rincojonito più del solito o sei ‘na mezza cacata pure tu, eh.

Eppure lo sai, e io te capisco, il PD è così, pieno di portaborse co’ la barba che se credono d’ave’ capito tutto perchè so’ stati fino a mezz’ora fa a lecca’ il culo del d’alema di turno e pensano che se quelli so’ i maestri a superalli ce vo’ veramente poco.

Purtroppo però, per quanto sappiano di essere mediocri se stimano pure troppo. E nessuno glielo dice. E tu non gliel’hai detto, come mi so’ trattenuto pur’io ‘na catasta di volte dall’urla’ a qualcuno che senza un calcio in culo non avrebbe potuto trova’ lavoro manco a puli’ i cessi. E ho sbagliato, amico compagno checazzoseinonlosopiù romano. Ma tu stai a sbaja’ più de me, cazzarola: hai votato un sindaco e mo’ arriva il commissario Lo Gatto a spiega’ ai consiglieri eletti grazie a quel sindaco che se devono dimette, insieme a qualche sostenitore di Alemanno o del palazzinaro de Biutiful, per caccia’ Marino. E tu zitto… (come te sei stato zitto quando t’hanno fatto commissariare da uno che faceva il segretario di Circolo nella stessa federazione romana, perchè come dice Fabrizietto, “in confronto ai circoli romani Malagrotta odora de biancospino“. Aho’, ripijate!

Lo so, è ‘na vita che gli stronzi vengono a galla e non affondano mai, però datte ‘na mossa! lo so, so’ mingherlini, rachitici e pure bruttarelli, quindi se il vento cambia è ovvio che se sposteno come le banderuole… ma non è che nun ce poi fa’ niente. Anzi! qualcosa lo puoi fa’: sputaje, tiraje ‘n sanpietrino pe’ ricordaje er Giubileo o ancora meglio du’ ceffoni.

Fai di più, “minaccia” di farlo, quessi so’ di quelli convinti che le parole sono violente come le azioni. Pecchè nun gl’hanno mai menato davero, manco da piccoli.

Ti saluto con il nuovo slogan dell’ex-neo-post sindaco: “Daje! Sucaaaaa!”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: