Un giorno di ordinarie cazzate

I famosi 45 euro ad immigrato, stampati grazie alla sovranità monetaria.

I famosi 45 euro ad immigrato, stampati grazie alla sovranità monetaria.

Da quando l’ignoranza è diventata un punto di vista? Da sempre, secondo me, ma oggi è peggio, perchè gli ignoranti hanno preso coscienza del proprio numero e, di conseguenza, del loro essere un’immane forza storica.

Tradotto: prima o poi saranno cazzi per tutti.

Teramo, ufficio postale di Via Pannella, famoso per la solerzia dei suoi impiegati, nonchè per la carenza di francobolli da apporre alle attestazioni di data certa (“Oh, ma i francobolli non ce l’hai?”, “Ah, mi scusi, questo è un ufficio postale, corro in macelleria e torno!”)

Mentre si attende felicemente tra scherzi e lazzi ai pensionati in fila per contare il denaro depositato per controllare che il Governo non glieli abbia rubati nottetempo e le signore che “lu giuv’no’ che numere t’hi? che tinghe da ‘rjì a la casa a cucini’…”, alle 10.30 di mattina, mentre bestemmi in turco contro il genio che ha elaborato l’algoritmo di chiamata dei numeri, che non ha previsto la possibilità di applicarlo ad un ufficio postale di dimensioni inferiori a quello di Via Taranto a Roma (santamadonna, se hai un solo sportello adibito alla corrispondenza, la gestione dei numeri devi poterla configurare per eliminare i 2 pacchi PRIMA dei 300 bollettini…), insomma mentre invochi una purificatrice pioggia di meteore sulla varia umanità presente, entra lui.

Lui è un tizio che raffigureremo esattamente com’è: over 50, abbronzato come tutti i lavoratori indefessi di questo paese, pelato, collo ripiegato sulla schiena, t-shirt rossa con incomprensibili scritte bianche, jeans (evitiamo la pubblicità, ma avevano dei riconoscibilissimi inserti sulla coscia), sneakers blu rigorosamente senza calzino. Occhiale scuro modello Vasco Rossi sotto trip a Imola nel ’98.

Il tizio parla al cellulare, ma non avrebbe bisogno di alcun dispositivo di comunicazione a distanza, visto che strilla in modo da poter essere udito a diversi km di distanza. Tutti gli astanti possono così apprendere, entusiasti, che dall’altra parte del telefono c’è il suo amico Drago (‘orco…) che viene perculato dall’insigne intellettuale – che intanto si batte la mano sugli addominali scolpiti da dure sessioni di sollevamento birre – per aver votato in passato “quel coglione di Renzi”.

Conosciamo così anche la profonda evoluzione politica subita dal nostro, che non ha mai votato i comunisti, e che ha votato Grillo, pur essendo di destra, perchè “con gli 80 euro che ti dava Renzi, poi superavi i 1500 euro e pagavi più tasse, e voi vi siete fatti fregare!”.

Fin qui, nulla. Ormai sono avvezzo all’esistenza di primati capaci di parlare e persino a finissime analisi economiche, incomprensibilmente snobbate dalla comunità internazionale dei professoroni, mi rimane solo il fastidio per un truzzo fuori età che ci tiene a far sentire la propria telefonata a mezza Teramo.

Ma poi… poi arriva il botto.

Dagli 80 euro ai 45 euro al giorno ad ogni immigrato alla faccia degli italiani il passo è sempre troppo breve, e quindi bisogna strillare ancora di più. Perchè “quel cretino ha detto che se l’Europa non ci aiuta, faremo da soli. Scì, ‘nghe li solde mì!”, e altre amenità.

Fino a “negri di merda” e al successivo “io mi vergogno di questo paese”, che esaspera qualche astante che risponde “mi vergogno io, non tu“, a cui la bestia non offre comunque la minima attenzione. Tre persone su 40, sottoscritto incluso, una metà schifata, ma l’altra metà sostanzialmente d’accordo con la bestia.

Ecco, accettatelo, la democrazia come l’avete capita voi ignoranti non funziona.

Non funziona non solo perchè le tre persone normali in quell’ufficio postale non possono riempire di mazzate una testa di cazzo che spara boiate a raffica senza che nessuno gli abbia chiesto di fare un comizio, non funziona non solo perchè la legge avrebbe punito me se l’avessi preso a ginocchiate sui denti mentre gli spiegavo a chi andavano i 45 euro della sua favola, non funziona non solo perchè non potevo prenderlo a calci mentre gli pigliavo dal portafogli 80 euro a cui comunque non ha rinunciato, non avendone manco la possibilità, non funziona anche perchè non avrei nemmeno potuto apostrofarlo come coglione avariato, chiedendogli di tornare a riprendere il proprio trattore parcheggiato in doppia fila e ripartire per la fogna da cui era uscito, perchè nella democrazia delle parole in libertà, questo esimio pezzo di merda avrebbe persino potuto querelarmi.

Abbiamo fallito, ammettiamolo. L’ignoranza non solo è un punto di vista, è la Verità. Anche se Eco ci arriverà tra una decina d’anni, sempre che campi abbastanza.

A modest proposal: se per ogni persona sbarcata in Italia rimettessimo sui barconi uno di questi, avremmo risolto il problema. E anche 10 scudisciate in pubblico per chiunque condivida in buona fede cazzate sui social non sarebbe un’idea malvagia.

Annunci

Tag:, , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: