Archive | maggio 2013

Se l’acqua è poca, la papera galleggia lo stesso?

Papere_gialleSi potrebbero scomodare retaggi filosofici e storici, ma non basta la consultazione di un bignami, evitando di scambiare Machiavelli con un meno idealista Guicciardini, per cercare di edulcorare quella frase, “il fine giustifica i mezzi”, che se mai pronunciata – né pensata – dal primo, nemmeno si addice alla connotazione alta del significato di particulare nel secondo.

Bisogna forse aggrapparsi a concetti come la discrezione, elaborati dall’estensore della Storia d’Italia, per dare dignità a quell’attenzione all’adattarsi alla varietà degli elementi e delle circostanze, ma rimarrebbe sempre difficile giustificare l’appecoronamento della coscienza e delle proprie idee. Continua a leggere…

Linee guide (cit.)

41

Nell’immagine la trasformazione dei partiti italici: dal 1989 al 1993 l’aumento della temperatura dovuto al sovraffollamento di Berlino Est e del carcere di San Vittore portano allo scioglimento di PCI, DC e PSI, la pozzanghera che si forma, chiamata Seconda Repubblica, contiene i miasmi di Forza Italia. Grazie alle piogge di contributi elettorali, anche Margherita e DS decidono di costruire il grande Partito Liquido. Oggi l’effetto serra dei vaffanculo genovesi rischia di portare in forma di vapore PD e PdL, mentre grazie alla cessione di calore all’ambiente esterno, il M5S assume sempre più i metodi e i sistemi dei partiti solidi.

Chi siamo? dove andiamo? ma soprattutto, quanti siamo? e se poi piove?

[pre/post scriptum: il post doveva rispondere a queste domande su base locale, ma un attacco di megalomania mi spinge ancora una volta a partire dai massimi sistemi, per arrivare a poter creare una discussione che possa arricchire la mia ipotesi di partito – e di centrosinistra -, per definirne una nella realtà teramana. Amen.]

Se l’umanità prova disperatamente a rispondere a queste domande esistenziali, non si capisce perchè nessuno si ponga il problema quando si scende sul piano più pratico della politica. Se a livello puramente speculativo definire un obiettivo oggettivo per l’intero genere umano potrebbe rivelarsi di una qualche difficoltà, sul piano politico diviene incomprensibile ai più come sia possibile l’esistenza di partiti che fanno della mancata definizione dei propri obiettivi la vera cifra di esistenza.

Il passaggio dai partiti di massa al “partito liquido”, che ha segnato il tramonto degli attori della prima repubblica e l’involuzione della seconda, è stato traumatico e repentino, tuttavia non ci ha consegnato la solidità di quello che Kirchheimer chiamava catch-all party, il partito capace della conquista di tutti gli elettori disponibili per ogni elezione, ma solo il suo aspetto più deteriore, l’assenza di una soglia minima di visione della società delle quali i rappresentanti dello stesso partito devono essere espressione. Continua a leggere…

Caso Te.Am. e Certastampa.it

Caso Te.Am. e Certastampa.it

certastampaQuesta mattina compariva in evidenza, sul sito internet www.certastampa.it, un articolo a firma e cura di Elisabetta Di Carlo dal titolo:

Te.Am. Dipendenti preoccupati dalle gomme lisce e dal vestiario estivo. Continua a leggere…

Le Bandiere Blu…un premio all’italiana

 

bandiera blu divietoPochi giorni fa, a Roma, sono state premiate numerose località prevalentemente marittime con la “Bandiera Blu 2013”, simbolico premio affidato a quelle amministrazioni che rivolgono una particolare attenzione alle tematiche ambientali e soprattutto alla cura dell’ecosistema marino.

L’Abruzzo è stato premiato con ben 14 Bandiere Blu, davanti solo Liguria con 20, Marche 18, Toscana  17 e poi subito dietro Campania e Puglia con 13 e 10 Bandiere assegnate.

Tutte le altre 14 Regioni sono sotto le dieci Bandiere e in fondo alla classifica scorgiamo territori come la Sardegna con 7, la Sicilia 4, la Calabria 3 e la Basilicata con una sola Bandierina.

Leggendo questi dati, un dubbio atroce mi assale, vuoi vedere che abbiamo un mare e spiagge migliori di regioni “marittime” come Sardegna, Sicilia e Calabria messe insieme? Continua a leggere…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: