L’amico del giaguaro

napolitano-e-bersani-400x215

“Scusa Giorgio, ma tu sei amico mio o del giaguaro?”, “Giaguari, Grilli, je so’ socio al WWF. Pigliate ‘sta supposta Pierlui’.”

Più di un mese dalle elezioni e finalmente un verdetto: “il Governo Monti, pur dimissionario, è ancora in carica. E non è mai stato sfiduciato”, ora “due squadre di esperti, per le riforme politiche ed economiche” e poi vediamo.

Ci manca solo qualcosa tipo “band metal cerca gruppo emo da picchiare” e abbiamo risolto.

In un altro Paese, le stesse parole, pronunciate da uno stimato ottantottenne, inviterebbero i parenti a chiamare il medico, perchè il nonnetto comincia a dare segni di instabilità. Qui sono il meglio che si potesse sentire, almeno così domani ci spiegheranno alcuni illuminati analisti sul Corriere della Sera.

Due squadre di 5 esperti. Dopo 40 giorni dalle elezioni – quisquilie –, questa è la terza via di Re Giorgio. Praticamente una partita di calcetto del dopolavoro Montecitorio, vista la caratura dei campioni, come dimostrano i brevi cenni su alcuni di loro.

Valerio Onida: ex giudice costituzionale, 77 anni, vicino al centrosinistra. Candidato alle primarie per il Sindaco di Milano, ottimo quarto posto (su quattro). Uno di quelli che riteneva irrilevante l’ineleggibilità di Berlusconi, in quanto titolare di concessioni pubbliche. Stimato anche dal centrodestra schifaniano (?!?). Pare che piaccia anche ai grullini, in attesa che Crimi si svegli e smentisca.

Giancarlo Giorgetti: Presidente della Commissione Parlamentare Permanente, Lega Nord, relatore della manovra correttiva del 2011 (quella di Silvio, per intenderci), ex sindaco di Cazzago (e dove sennò?). Bocconiano, perchè altro di notevole non è dato sapere.

Mario Mauro: ex Vicepresidente del Parlamento europeo dal 2004 al 2009 e Capo della Delegazione del Popolo della Libertà nel Parlamento europeo dal 2009 al 2013. Ora con Scelta Civica. Da Comunione & Liberazione, con furore, ma senza gridare.

Luciano Violante: dopo 8 legislature pensavamo di essercene liberati, invece “sono ancora qua, eh già” – Bersa’, ti piace ancora Vasco Rossi? –, praticamente tutto ciò che gli elettori del PD non avrebbero più voluto vedere. Quello che i DS non erano totalitaristi perchè “non impedirono l’eleggibilità di Silvio Berlusconi (nonostante il conflitto d’interesse) né attuarono leggi contro Mediaset”. Grazie al cazzo che ti invitano alle Feste delle Libertà quelli del PdL. Grazie Giorgio, è il momento adatto per ‘sta gente.

Gaetano Quagliariello: ex repubblicano, ex radicale, ex Forza Italia, ma sempre centrodestra. La svolta della sua vita è stata lavorare con Marcello Pera (che può vantare il fatto di aver scritto un libro con un Papa dimissionario. Gente di un certo livello…). Infatti era uno di quelli che “Eluana Englaro avrebbe potuto ancora avere dei figli. ASSA-SSI-NI!!”. O di quelli che “sospendete il giudizio su Berlusconi, rispettiamo la presunzione di innocenza, questo moralismo non è la “imitatio Christi” della Chiesa”, insieme al Mario Mauro di cui sopra (il contributo di Lupi, Gasparri, Mantovano e Formigoni rendeva l’idea migliore, probabilmente). Ma lui conosceva un altro Berlusconi… E’ anche presidente della Fondazione Magna Charta, think-tank che ospita esperti del calibro dello stesso Mantovano o di Gustavo Selva (“Netanyahu? un capo militare iraqeno, mussulmano, ha partecipato ad imprese riguardanti l’uso delle armi terroriste, non ricordo bene, ma sicuramente non ebreo!”), e che vanta tra i suoi fondatori e finanziatori Securfin, Mediaset e Finmeccanica.

E questo giusto per citare qualche esperto.

Non vi basta? A me, sì. E’ avanza pure.

Mi dispiace, non ce la faccio, e non dovrebbe farcela a digerire questa cagata pazzesca nemmeno il PD, e non dovrebbero soprattutto i suoi Deputati e Senatori. Bersani ai travasi di bile dovrebbe essere abituato, tipo il sondaggio che dà il gradimento per #seceraRenzi pari a tutti coloro che alle scorse elezioni non hanno votato PD. Spiace dirlo, ma dopo ottantotto anni di carriera, l’inquilino del Colle sconta la drammatica arteriosclerosi avanzante. Oppure…

Oppure è diventato più grillino di Grillo.

In quale mondo viene imposto un inciucio istituzionale super partes? dopo delle elezioni, che per quanto senza esito utile, hanno portato alla luce solo un dato certo: non è possibile pretendere di tenere insieme chi insieme non può stare.

Mi dispiace nonno, ma se poteva funzionare con Monti (e non ha funzionato, capito? non ha funzionato), non avrebbe senso farlo funzionare a forza ora. Caro Giorgio, hai avuto la tua occasione di fare una cazzata – e l’hai fatta – coprendoti della tua storia personale e della tua carica istituzionale, quando hai imposto ad un partito – minoranza in Parlamento, e maggioranza nel Paese – la coabitazione coatta con una masnada di sbandati che sarebbero stati spazzati via dal risultato delle urne, nel nome della Responsabilità Nazionale.

Il PD ha sostenuto lealmente il Governo Monti, a differenza della maggioranza parlamentare che si riorganizzava per la campagna elettorale contro le stesse cose che votava in Parlamento, pur consapevole della disastrosa perdita di consensi che ne sarebbe seguita.

Hai affondato il tuo stesso partito, hai creato un mostro istituzionale come il Sobrio Professore – pronto a qualsiasi carica, perchè non tiene a nessuna –, hai fatto resuscitare un vero padre puttaniere della Patria. A proposito non è che mariomonti è tuo figlio illegittimo? secondo me, l’hai pure votato alle elezioni.

Non posso darti la colpa di aver dato una mano a Grillo – che prima ti chiamava Morfeo, ma tra poco ti appellerà Viagra –, ma ora ti mostri il miglior alleato di M5S e PdL. Cazzo!

Tu ci imponi l’inciucio che Grillo va predicando, tu riesumi la salma di Violante per fargli fare le riforme! Se questi possono scrivere le riforme costituzionali, i Teletubbies possono riscrivere i Vangeli e Rocco Siffredi il Codice della Strada. Ma stai fuori? Questo Paese ha detto no alla responsabilità pelosa, se qualcosa ha detto. Qua non ti servono due gruppi ristretti, a te serve un caffè ristretto, o le anfetamine.

Se una cosa del genere l’avesse fatta un Cossiga, staremmo a parlare di colpo di stato. La tua soluzione è solo una fumosa formula, che in ogni caso impone una coabitazione tra partiti che non vogliono collaborare, perchè usciti da un meccanismo elettorale che non prevede tali collaborazioni. E, giusto per gradire, non prevede manco un nome vicino al M5S – che gongola proprio per questo –, giusto per lasciare i Puri con le mani pulite.

Caro King George, mi sembri l’amico del giaguaro della famosa barzelletta, non pensi che forse sarebbe il caso di pensare a cosa fare tra 15 giorni, invece che voler salvare a tutti i costi un’Italia che non vuole essere salvata così? Capisco il peso del ruolo istituzionale, ma sei purtroppo legato a meccanismi ormai sorpassati. Da vent’anni avete inventato una costituzione materiale che ha superato il parlamentarismo costituzionale, ora nascono nuove riflessioni che fanno scontrare l’idea della democrazia rappresentativa con quella di quella della democrazia diretta, e non si risolvono con una commissione di esperti di dubbio gusto e millantata capacità.

La prossima volta se Colpo di Stato deve essere, che lo si faccia con le armi, come nelle democrazie vere. Questa, per ora, sembra una semplice inculatura all’italiana, con tanto lubrificante certo, perchè la possiamo chiamare prorogatio e facciamo felice Paolo Becchi (a proposito, questi non devono avere alcuna fiducia in Parlamento? ah già, gliela votano i Responsabili Coatti). Peccato che io pensavo che fosse necessario superare i governi tecnici strangolaitalia con le elezioni. Potevamo risparmiare 400 milioni e tenerci le troie in Parlamento, almeno nessuno poteva dire nulla a Battiato.

Povera Patria.

E se la prossima volta eleggete un Presidente della Repubblica che abbia più di 70 anni, andate veramente a fare in culo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: