Archive | marzo 2013

L’amico del giaguaro

napolitano-e-bersani-400x215

“Scusa Giorgio, ma tu sei amico mio o del giaguaro?”, “Giaguari, Grilli, je so’ socio al WWF. Pigliate ‘sta supposta Pierlui’.”

Più di un mese dalle elezioni e finalmente un verdetto: “il Governo Monti, pur dimissionario, è ancora in carica. E non è mai stato sfiduciato”, ora “due squadre di esperti, per le riforme politiche ed economiche” e poi vediamo.

Ci manca solo qualcosa tipo “band metal cerca gruppo emo da picchiare” e abbiamo risolto.

In un altro Paese, le stesse parole, pronunciate da uno stimato ottantottenne, inviterebbero i parenti a chiamare il medico, perchè il nonnetto comincia a dare segni di instabilità. Qui sono il meglio che si potesse sentire, almeno così domani ci spiegheranno alcuni illuminati analisti sul Corriere della Sera.

Due squadre di 5 esperti. Dopo 40 giorni dalle elezioni – quisquilie –, questa è la terza via di Re Giorgio. Praticamente una partita di calcetto del dopolavoro Montecitorio, vista la caratura dei campioni, come dimostrano i brevi cenni su alcuni di loro. Continua a leggere…

Annunci

Bolkestein un problema italiano spacciato per europeo.

banane1

Dalle ultime notizie emerse nel settore balneare si evince come, le associazioni di categoria interessate,pur di eludere la direttiva servizi, si stiano muovendo sul piano europeo alleandosi con le pari associazioni di altri paesi dell’Unione.

In realtà, è mia personale opinione, che questa federazione europea sia più utile ad una pubblicità interna atta a convincere il popolo italiano della bontà delle loro ragioni, facendo passare l’idea che in tutta Europa si sta vivendo lo stesso “dramma” italiano, che per un comune obiettivo.

Si legge:

In base a un accordo siglato recentemente tra diverse sigle sindacali nascerà la Federazione degli imprenditori balneari europei.
Un’iniziativa che conferisce connotazione continentale alle rivendicazioni del settore, per dare più forza negoziale a partire dalla vigente Direttiva Servizi (Bolkestein) che impone le aste per le concessioni demaniali.

Il nuovo organismo sindacale europeo comprenderà Assobalneari Italia, Federturismo Confindustria, la francese Fédération nationale des plages restaurants, la portoghese Federação portuguesa de concesionários de praia e la spagnola Federación de empresarios de playas e, come come detto daFabrizio Licordari, presidente di Assobalneari Italia, servirà a rivendicare a Bruxelles i diritti di chi lavora e investe sulla spiaggia (http://www.europarlamento24.eu)

Questa neonata federazione possiede un controsenso già nel suo stato embrionale,  cosa possono avere in comune i balneatori italiani che si descrivono come un’esclusiva tipicità italiana con i non molti balneatori europei?

Soprattutto i balneatori francesi, a cui la legge transalpina già impone i criteri della Bolkestein e hanno individuato in un periodo lungo 12 anni, la durata massima di una concessione demaniale marittima, cosa avranno da dire ai “cugini” Italiani, detentori del record europeo di occupazione di suolo demaniale? Continua a leggere…

Ki ti Paga!??1!?

skizz

“Mai più gratis”. Come disse la Minetti prima di farsi candidare alla Regione Lombardia.

Al Segretario Provinciale di Teramo del Partito Democratico

Al Tesoriere Provinciale di Teramo del Partito Democratico

Oggetto: richiesta rimborso per attività di trolling e produzione di skizzi digitali

(inviato per conoscenza al Segretario Nazionale del PD P. L. Bersani e al Tesoriere A. Misiani; per simpatia anche all’eremita L. Lusi)

Caro Segretario, caro Tesoriere,

grazie al Blog di Beppe Grillo, sono venuto a conoscenza dell’esistenza di un gruppo di collaboratori di questo Partito assunti al fine di insultare e criticare i pensieri, le opere le omissioni del Movimento 5 Stelle. Ero certo che la macchina del fango esistesse – e che non fosse vero che l’unico esemplare realmente funzionante fosse conservato nei sotterranei di Villa San Martino di Arcore –, ma nessuno mai mi aveva informato che venisse reclutato e pagato del personale per tenerla in funzione. Continua a leggere…

Linee guida

LOGO teramoestNon so perchè  mi accingo a pubblicare qui un documento che riguarda le iniziative che il PD cittadino dovrebbe prendere al più presto, se non vuole trovarsi a rincorrere i suoi avversari, come al solito. Probabilmente perchè non avevo pubblicato nulla questa settimana, e mi sembrava brutto lasciare CerebrolesTo senza nuovi post, o forse, più semplicemente, perchè ci siamo un po’ stancati di essere accusati di non cominciare a pensare a quello che accadrà nel 2014, quando Teramo tornerà al voto.

Il CentroDestra organizza cene e liste civiche – che poi sono la stessa cosa –, compra crocchette per felini e ventricina per bocche più alla mano, il M5S crive lettere all’Amministrazione, le Città di Virtù guardano al Futuro, pare che solo il PD sia fermo. Continua a leggere…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: